Ricetta - Bloody Mary con Pomodori Pelati Muraca [Gianmarco Gareri]


Bloody Mary a base di Pomodori Pelati Muraca preparato da Gianmarco Gareri
Bloody Mary a base di Pomodori Pelati Muraca preparato da Gianmarco Gareri

Continuiamo con la nostra rubrica #DomenicaConMuraca dove, contemporaneamente, di tanto in tanto vi facciamo conoscere i giovani talenti della nostra amata Regione.


Oggi vi presentiamo la ricetta di un grande classico: il Bloody Mary, un cocktail fresco adatto per le giornate di primavera che stanno arrivando


Il cocktail qui riproposto è opera di un giovane bartender calabrese: Gianmarco Gareri, classe 1999, che lo ha realizzato utilizzando il succo dei https://www.muraca.it/product-page/pomodori-pelati.

Gianmarco ha appena terminato la sua partecipazione alla Campari Bartender Competition ed è un ragazzo intenzionato a «portare innovazione nella categoria mantenendo però l'amore per i grandi classici», come appunto il Bloody Mary.


Giusto per capire la sua visione, nella Campari Bartender Competition ha presentato il cocktail "Qualcosa in cui credere" a base di Cipolla Rossa di Tropea IGP (sotto una piccola galleria di foto).


Dopo la dovuta presentazione, passiamo ora alla ricetta del drink:


Ingredienti:

  • 45 ml di vodka;

  • 90 ml di succo di pomodoro di Pomodori Pelati Muraca;

  • succo di limone fresco;

  • poche gocce di Salsa Worchestershire;

  • poche gocce di Tabasco;

  • sale;

  • pepe;

  • ghiaccio;

  • sedano (per la decorazione).

Strumenti per la preparazione:

  • shaker, per miscelare gli ingredienti;

  • jigger, cioè il dosatore;

  • bar spoon, il cucchiaio da bartender con il manico lungo;

  • strainer, una sorta di colino per cocktail.


Preparazione:

  1. prepariamo anzitutto il succo di pomodoro. Prendiamo i nostri Pomodori Pelati Muraca, frulliamoli per qualche istante per ottenere una passata di pomodoro liscia e omogenea (in alternativa, infatti, potete anche usare la nostra Passata di Pomodoro classica). Filtriamo il frullato attraverso un colino a maglie strette.

  2. ora, mettiamo il succo di pomodoro ricavato nello shaker e spremiamo il limone all'interno.

  3. aggiungiamo qualche goccia di tabasco e di salsa Worchestershire;

  4. aggiungiamo sale e pepe e mescoliamo il tutto con il bar spoon;

  5. versiamo a questo punto la vodka con il jigger. Aggiungiamo anche qualche cubetto di ghiaccio;

  6. misceliamo il tutto con la tecnica del trowing, ossia versando da uno shaker all'altro il composto per più volte. Apriamo lo shaker e nella parte dal quale il cocktail viene versato blocchiamo il ghiaccio con lo strainer. Filtriamo il drink in un tumbler alto;

  7. completiamo il Bloody Mary inserendo all'interno del bicchiere un gambo tenero di sedano per decorazione.


Buon aperitivo!



da sinistra a destra, a partire dall'alto: 1. Gianmarco Gareri durante la preparazione del Bloody Mary; 2. Gianmarco Gareri durante la preparazione del Bloody Mary; 3. Gianmarco Gareri durante la preparazione del Bloody Mary; 4. Il Bloody Mary ultimato; 5. Il cocktail "Qualcosa in cui credere" presentato alla Campari Bartender Competition a base di Cipolla Rossa di Tropea IGP.

17 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti